Chi siamo  +  Il Premio  +  Iniziative e Progetti  +  Novità  +  Partners  Contattaci

+ + Novità


28.06.2008 - Helen Barolini vince il Premio Acerbi 2008

Helen Barolini con “Umbertina” (Avagliano editore, Roma, 2001) è la vincitrice del Premio letterario Giuseppe Acerbi 2008 per la sezione narrativa

Questo il risultato delle votazioni della giuria popolare e di quella scientifica che ha portato al podio la scrittrice, davanti a Louise Desalvo con “Vertigo” (Nutrimenti, Roma, 2007), Robert Viscusi con “Astoria” (Avagliano editore, Roma, 2003) e Lisa Scottoline con “Il prezzo del silenzio” (Sperling&Kupfer, Milano 2007). 

La proclamazione è avvenuta ieri presso il ristorante Villa Europa di Castel Goffredo. 

La serata, dal titolo “Viaggio tra l’Italia e l’America”, è stata condotta, dopo la cena, dalla giornalista televisiva Sabrina Pinardi. 

Hanno allietato i numerosi presenti le note del concerto “Sounds and voices from America” che ha visto protagonisti Paolo De Angelis (piano e tastiere), Mauro Dorini (tromba), Giampaolo Tomasi (sax) e Rita Gelmetti (canto). 

È importante segnalare che nel corso della serata, cui hanno partecipato autorità e studiosi, le due giurie hanno attribuito anche i premi speciali per la saggistica, la poesia, la carriera, che sono andati rispettivamente a Gian Antonio Stella per il volume “L’orda” (Rizzoli, 2003), Joseph Tusiani e Giose Rimanelli, autore di romanzi, saggi, poesie. 

Attribuiti anche un Premio speciale per la letteratura femminile a Louise Desalvo e un premio speciale per la critica a Robert Viscusi.

La sedicesima edizione del Premio Acerbi era dedicata alla letteratura italo-americana ed Helen Barolini, la vincitrice, ben la rappresenta. 

Helen Mollica (questo il nome di famiglia), nata a Syracuse (New York) da genitori di discendenza italiana si è laureata in letteratura inglese alla Syracuse University nel 1947 e continuò gli studi nel Regno Unito, alla University of London. Si recò successivamente in Italia dove nel 1950 sposò lo scrittore e giornalista Antonio Barolini, che fu a lungo corrispondente del quotidiano La Stampa dagli Stati Uniti d'America. 

Nel suo romanzo “Umbertina” l’autrice ricostruisce, attraverso le vite di tre donne di una stessa famiglia, una sorta di saga italo-americana che va dal 1860 ai giorni nostri. Il romanzo si apre con le vicende di Umbertina, donna che dà il titolo al romanzo, che, partita da Castagna, un borgo poverissimo della Calabria, emigrerà negli Stati Uniti dove, grazie alle sue doti, riuscirà a ottenere il benessere per sé e per i propri familiari. La nipote, Marguerite (1927-1973), tornerà in Italia, ma morirà in un incidente stradale. Tina, figlia di Marguerite, nata nel 1950 concluderà il viaggio intrapreso dalla nonna calabrese cento anni prima e sposerà un ricco borghese americano. Il tutto esaltato da una scrittura fluente e di rara intelligenza. 

I vincitori dei premi saranno a Mantova e a Castel Goffredo nel prossimo mese di novembre per la consegna dei riconoscimenti. 

Il Premio Acerbi è organizzato dall’Associazione Giuseppe Acerbi e dal Comune di Castel Goffredo, in collaborazione con l’Associazione Arché e il CSVM. 

Il premio gode inoltre di illustri patrocini: presidenza del Consiglio dei Ministri; Ministero degli Affari Esteri; Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Ministero della Pubblica Istruzione; Consolato generale degli Stati Uniti d’America di Milano; Regione Lombardia - Culture, Identità e Autonomie; Provincia di Mantova, settori Cultura, Attività produttive, Servizi, Turismo; Comune di Mantova, Fondazione della Comunità della Provincia di Mantova onlus. 

Da ricordare che anche nel 2008 il Premio ha ottenuto la targa d’Argento del Presidente della Repubblica Italiana.


(Stefano Iori)

- Novità


© 2008 Associazione Giuseppe Acerbi
P.za Matteotti 7, 46042 Castel Goffredo (MN), tel. 0376.780161
P. IVA: 01962760201 –
Politica sulla privacy